Consigli per vivere e lavorare in Norvegia – puntata n. 4928

In questo periodo di assenza ingiustificata dal blog, mi avete come sempre scritto numerosi chiedendo lumi sulla Norvegia.

L’ ultimo a scrivermi è stato Stefano, ingegnere. Scrive:

Sto leggendo il tuo blog dalla Norvegia per recuperare info utili.
Sono in trattativa con un’ azienda con sede a ***BIIIP*** e penso che probabilmente dovrò trasferirmi a breve
[...]
Ho avuto un feedback da Oslo, per conto di una multinazionale [...]

Se devo essere sincero poi, ho un po di nausea dell’italia e di chi la governa, almeno al momento. Ritengo che sia un paese fantastico come si dice all’estero. Ma per farci le vacanze.

Il campione statistico di italiani che mi scrivono è naturalmente tendente ad una certa “criticità” dei confronti del nostro paese. Non capisco come mai… :)

E poi:

Immagino che riceverai parecchie email più o meno deliranti [...]

Ne ricevo un po’ sì, non deliranti. Sono sempre molto curioso di sapere cosa ci spinge a cercar “fortuna” fuori dall’Italia.

[...] Sto cercando di capire come funzionano le aliquote fiscali norvegesi. Leggo su un blog di un altro italiano in norvegia (osloninja.wordpress.com) che ci sono agevolazioni fiscali per gli stranieri e per primi due anni di lavoro. Insomma, dove posso trovare (se esiste) una guida per capire st’offerta lorda che mi hanno fatto a quale netto si riferisce??

Intanto colgo l’occasione per segnalare, oltre ad Oslo Ninja, che sto leggendo e trovo interessante, anche altri due blog di italiani finiti in Norvegia, con cui mi sento abbastanza in sintonia:

  • norway.splinder.com, di Mumita, ragazza approdata in Norvegia e dopo qualche anno trasferita in Olanda. Mi è piaciuto in particolare il suo racconto delle impressioni sulla Norvegia e i norvegesi. Leggetevi i vecchi post.
  • fugadeicervelli.blogspot.com, di Luca da Aalborg, in Danimarca. I post di Luca sono sempre molto divertenti e spassosi, per il modo in cui dipinge i danesi, e in fondo anche gli italiani all’estero come noi.

Bene, passiamo ora alle informazioni pratiche in risposta a Stefano (che mi ha autorizzato a pubblicare).

È vero. Per i primi due anni in Norvegia si pagano le tasse in misura agevolata. Che significa? Faccio il caso più semplice. Dipendente assunto da azienda norvegese. Stipendio annuo lordo (caso ipotetico): 400,000 corone norvegesi (kr).

Parentesi: mi pare di capire che solo in Italia usiamo gli stipendi netti. Tutto il resto del mondo misura gli stipendi in lordo. Questo ci mette in netta difficoltà quando ce ne andiamo a spasso… Chiusa.

La domanda chiave, che a suo tempo mi sono fatto anch’io, che pero’ non avevo nessuno a spiegarmelo, è: su un lordo annuo di, poniamo, 400k corone, quanto poi me ne viene in tasca?

Bene, semplifichiamo. A spanne, vi resteranno in tasca 400,000 – 35%. La percentuale dipende principalmente da:

  • condizione familiare: se siete in solitaria, navigherete verso il 40% di tassazione. Se avete famiglia con figli e moglie a carico, verso il 30%. Sì, in Norvegia, le famiglie numerose sono favorite e non poco. La classe di tassazione, o “Skatteklasse” è uno dei fattori più importanti. Nel mio caso, moglie casalinga e due bimbi piccoli, siamo inquadrati in classe 1, il che abbassa l’imposizione a circa il 33%, ancora senza considerare tutte le detrazioni aggiuntive che si possono presentare.
  • reddito complessivo: se il vostro lordo annuo supera le (circa) 450,000 corone, l’ammontare delle tasse da pagare aumenta. Questo principio di Robin Hood è chiamato Toppskatt (top tax)

Questo documento sul sito del fisco norvegese riassume in breve e in modo semplificato come funziona la tassazione:

http://www.skatteetaten.no/no/Bibliotek/Publikasjoner/Temabrev-fra-Sentralskattekontoret-for-utenlandssaker/Utregning-av-norsk-inntektsskatt–Inntektsaret-2010/

Versione in inglese:

http://www.skatteetaten.no/en/Bibliotek/Publikasjoner/Publications-from-the-Central-Office—Foreign-Tax-Affairs/Calculation-of-Norwegian-income-taxes–income-year-2010/

Poi ci sono tutte le varie detrazioni che bisogna conoscere bene per beneficiarne a pieno. L’ amministrazione fiscale in genere invia a casa un fascicolo con le regole per l’ anno in corso. E comunque, la dichiarazione dei redditi arriva a casa vostra già compilata. Quindi se non avete cose particolari, potete semplicemente inviare un SMS o addirittura ignorare del tutto per confermare la dichiarazione così come vi viene presentata.

Ciò ha il notevole vantaggio di assicurare che tutti paghino effettivamente un minimo “di default”. Anche perché comunque il fisco sa già il vostro conto in banca, il vostro bilancio, l’auto se l’avete, il mutuo, la casa, ecc… altro che privacy.

Veniamo al famoso 10%. Questo è cio’ che ho risposto a Stefano:

Guardati questo documento: http://www.skatteetaten.no/en/Bibliotek/Publikasjoner/Publications-from-the-Central-Office—Foreign-Tax-Affairs/10–Standard-deduction–Income-year-2010/

Per i primi due anni hai diritto a una detrazione “tombale” del 10% sul tuo lordo dalle tasse da pagare (10% standardfradrag).

Se sei assunto da un’azienda norvegese ti scalano gia’ in automatico la quota di tasse dallo stipendio, come in Italia. Usufruendo della detrazione complessiva del 10% (e fino ad un massimo di 40,000 kr) in genere non dovrai pagare nulla in più a fine anno.

Esempio:

Stipendio di 440,000 kr lorde all’anno.
Nette percepite: 280,000 kr.
Quota di imposta scalata dallo stipendio: 160,000 kr.

Ora, mettiamo che a fine anno il fisco dica: “Caro Mario Rossi, mi devi in totale 180,000 kr (ipotizziamo un 40%). Te ne ho già prese 160,000, quindi me ne devi ancora 20,000 kr”.

A questo punto, Mario Rossi dice: “Eh no, io gioco la carta del 10% di standardfradrag – deduzione standard”. Bene. Lo puo’ fare solo per i primi due anni, anche non completi, di residenza fiscale in Norvegia, pero’. Non apro nemmeno la parentesi della residenza perché è un ginepraio.

Ok, a questo punto, Mario Rossi alza gli scudi forza 9 come l’Enterprise. Applica la standardfradrag 10%. Cio’ significa che Mario deve rinunciare a qualsiasi altro tipo di detrazione.

10% di 440,000 sono 44,000 kr. La regola della standardfradrag pero’ permette un massimo di 40,000 kr. Quindi l’ammontare dell’imposta verrà ricalcolata su 440,000 – 40,000 = 400,000 kr. Per il 40% di tassazione ipotizzata prima, avro’ quindi da pagare 160,000 kr, che pero’ corrispondono esattamente a quelle 160,000 che ho già pagato, quindi al fisco non devo più nulla.

Spero di non aver vaneggiato più di tanto.

Curiosità: in realtà “Mario Rossi” in Norvegia non è Mario Rossi, bensì Ola Nordmann. Cioè Ola Nordmann (una cosa tipo Ola lo scandinavo) è il corrispettivo norvegese di quello che noi in italiano indichiamo come il generico sfigato italiano che paga le tasse.

Ti potrebbe interessare:

Comments

  1. Ciao sono un ragazzo che vivo in Italia e mi sono iscritto al movimento a 5 stelle di Beppe Grillo.Questo argomento mi interessa molto, a riguardo ti sarei grado se mi potessi dare più infomazioni sulle agevolazioni di chi lavora ed ha figli in Norvegia;cosi da dimostrare che negli altri stati le cose vanno in modo diverso rispetto al nostro paese.Il nostro è un movimento che vuole risvegliare l’Italia facendo prendere coscienza che questi politici di merda che ci governano fanno regredire il nostro paese.

    Reply
  2. Ciao,sono Paolo da Torino,spero di non rompere troppo le scatole ma volevo farti solo una domanda forse un po banale.
    Secondo te è possibile trovare lavoro in Norge senza avere una professionalità tipo la tua o comunque senza un mestiere da fare valere o una laurea spendibile sul mondo del lavoro locale? Io ho sempre fatto l’operaio,l’autista od altro e vorrei trasferirmi;anche a fronte di un lavoro umile e di basso livello(tipo pulizie o lavapiatti x cominciare,o anche autista di furgoni…)
    Cosa ne dici,che consigli mi puoi dare?
    Magari più a nord di Oslo è + facile trovare qualche lavoro del genere?
    Grazie infinite e complimenti x il tuo Blog.
    Se potrai rispondermi(anche in privato se lo riterrai opportuno)farai cosa super gradita.
    Paolo

    Reply
    • Ciao Paolo,

      sicuramente è possibile trovare un lavoro tipo lavapiatti, pulizie, ecc… Non richiedendo una forte specializzazione, è più accessibile e probabilmente (dico io) più aperto ad eventuali immigranti. La concorrenza potrebbe essere agguerrita pero’. Non so come si mette sul fronte dell’autotrasporto, ma un esempio classico è il cuoco/aiutante/cameriere italiano che puo’ giocare la carta culinaria, andando a cercare un posto nei vari locali e ristoranti italiani.

      Personalmente consiglierei di restare a Oslo. Sicuramente la zona è più ricca di possibilità. Magari se c’è qualcuno in ascolto che ne sa di più, puo’ rispondere anche qui perché no. Ciao e in bocca al lupo!

      Reply
      • Ciao!
        Sto per prepararmi all’esame dello IELTS per avere una certificazione d’inglese a livello c1; ho un dubbio: sono un laureando(mancano solo 2 esami) in lingue, e un’ulteriore certificazione di lingua è quantomeno utile in un paese come la Norvegia. Il test che dovrei fare fra un paio di mesi, però, è di due tipi: “General training” e “Academic”. Non avendo intenzione di studiare ulteriormente ma di trovar lavoro ed imparar la lingua(fare il ragazzo alla pari sembra la miglior soluzione iniziale) nel paese scandinavo, sapresti dirmi che tipo di certificazione è più richiesta nelle offerte di lavoro?

        Ti ringrazio anticipatamente.

        Fernando

        Reply
  3. Ciao cstrep,
    grazie della risposta,leggendo altri post però
    tanti consigliano di cercare questi tipi di lavoro
    diciamo “di basso livello” maggiormente verso nord;
    proprio perche ad Oslo la concorrenza tra immigrati è
    molto agguerrita e quindi più difficile trovare lavoro…
    Inoltre Oslo è una delle città più care del mondo per affitti e cibo (oltre ad essere sicuramente una delle
    città migliori dove vivere!)
    Grazie ancora a te e chiunque voglia intervenire sull
    argomento.Se qualcuno vuole scrivermi in privato per
    darmi info personali sulla questione:
    paolomega@yahoo.it

    Reply
  4. Ciao mi chiamo Federico, vivo in norvegia da 6 mesi,
    volevo lasciare qualche informazione.
    I primi due anni di agevolazioni ti vengono dati in automatico dal sistema norvegese.
    In base a quanto guadagni ti viene dato un determinato numero di tabella al quale devi fare riferimento per le tasse da pagare. L’unica cosa è che quando ti arriva la comunicazione del conguaglio delle tasse devi semplicemente dire che ne vuoi usufruire.
    Ricordo anche che dopo un anno che lavori o in caso di fine rapporto di lavoro viene restituito circa il 12 percento di tutto quello che hai guadagnato (una sorta di tfr tredicesima italiana).
    Non esistono contratti italiani del tipo “a progetto” o cavolare varie.
    Il lavoratore è tutelato tantissimo qua in norvegia.

    Per quando riguarda il lavoro in norvegia , sicuramente si trova se sei italiano e ti giochi la carta italiana (come ho fatto io quella di pizzaiolo) o comeriere o cuoco. Meglio se il padrone del ristorante è norvegese però, sono molto piu seri. Io ho cambiato 3 datori di lavoro italiani uno peggio dell’altro.

    Se vuoi entrare bene nella società devi conoscere il norvegese, e li sicuramente un posto di lavoro lo trovi molto molto facilmente e anche con un buon stipendio.

    Sapere l’inglese bene è una buonissima carta da giocare, se non BASILARE.

    Reply
    • Salve sono Andrea ho 26 anni vivo a Brindisi ma non ho mai fatto esperienze lavorative all’estero e la Norvegia mi attira molto qualcuno può aiutarmi a trovare lavoro??? Considerando che faccio il pizzaiolo da 10 anni preferirei in quel settore grazie. :)

      Reply
    • Ciao Federico,sono Paolo,vivo a Torino ed ho gia scritto precedentemente…
      Volevo approfondire di più l’argomento se possibile via e-mail con te.
      Spero di non disturbarti troppo ed il mio indirizzo è sempre paolomega@yahoo.it
      Ringraziandoti anticipatamente a te ed a chiunque voglia scrivermi per scambio
      e-mail ed info + dettagliate sulla permanenza in Norvegia.
      Grazie a tutti.
      Paolo

      Reply
    • Ciao fede,
      sono mi chiamo giandomenico e sono un pizzaiolo di 28 anni,ho ricevuto una proposta di lavoro a tonsberg in un ristorante,non ho mai fatto esperienze all’estero saresti gentile da dirmi quanto si guadagna e vantaggi e svantaggi di questa nazione??grazie collega…..

      Reply
    • Ciao Federico, posso chiederti altre informazioni? Se non c’è titolo di studio in quale ambito si può lavorare? Ho il diploma di ragioneria.
      Spero che mi rispondi, ciao.

      Reply
    • ciao Federico e Cstrep,
      mi chiamo Stefano e sto pensando di trasferirmi in Norvegia. Vi posso disturbare via email? Vi vorrei chiedere alcuni consigli. Mi trovate al ste.bit@libero.it.
      Ve ne saro’ grato.
      ciao. stefano

      Reply
  5. sono angelo un ragazzo italiano che vive e lavora a torino , la mia fidanzata è norvegiese e vive a oslo. vorrei provare l esperienza di vivere e lavorare a oslo. quali consigli mi potete dare.

    Reply
  6. Ciao a tutti!
    Ho trovato i vostri consigli ed i vostri post molto interessanti.
    Anche io sto valutando l’idea di un trasferimento al Nord, quello vero! Non mi è chiarissimo, però, il costo della vita in Norvegia né la differenza rispetto agli stipendi italiani.
    Grazie mille a tutti per le risposte.

    Ciaoooooooooooo

    Reply
  7. ciao sono luigi vorrie fuggire dall’Italia dela superficialità, del “fare domani quello che potrebe essere fatto oggi”, l’Italia con una giustizia che non funziona!!!! tempi di attesa lunghissimi per ottenere una sentenza…. , per non parlare poi delle tasse che ormai estorgono tutto.
    Vorrei trasferirmi in Norvegia, sono affascinato dal quadro paesaggistico dal benessere e quindi dalla qualità della vita. Ho due figli ormai sistemati e io e mia moglie stiamo progettando di espatriare. L’unico punto è che io svolgo un’attività professionale, sono un perito industriale di area mecanica e oltre ad aver svolto attività di disegnatore tecnico per delle industrie metalmeccaniche, da oltre 20 anni svolgo la libera professione nel campo dell’infortunistica stradale come perito liquidatore e ricostruttore di sinistri in sede civile e penale.
    Avrei bisogno di sapere come funzionano le assicurazioni in Norvegia e più precisamente come si svolge un risaicmento da parte della Compagnia di assicurazioni.
    Vorrei avere una tua risposta in merito alla possibilità di avere un lavoro che si possa conciliare con la mia professione.
    Ti ringrazio e aspetto una tua risposta.

    Reply
  8. Salve, chi mi sà dire un qualcosa di più su lavoro in Norvegia?qulache informazione su aziende private o qualche contatto di persone italiane.
    grazie a tutti per ora.

    cordiali saluti a tutti

    LILLI MASSIMILIANO

    Reply
  9. Ciao, probabilmente mi trasferiro in Norvegia a lavorare per una multinazionale.
    Volevo sapere se la mia ragazza può venire anche.
    Grazie Gabriele

    Reply
  10. ciao sono francesco da bari sono un piccolo imprenditore nel settore del caffe pasticceria, vorrei trasferirmi a oslo, perche restare in italia signif ica aver coraggio a sopravvivere. vorrei qualunque anche piccola informazione su oslo.

    Reply
  11. Ciao,
    mi chiamo Laura e ti vorrei chiedere se mi dici qualcosa sull’investire in Norvegia…il settore (forse è banale) è la ristorazione. Come funziona in Norvegia? è difficile aprire un ristorante? è molto costoso? ho letto che i datori di lavoro hanno delle detrazioni se assumono personale…
    Ciao, Laura

    Reply
  12. Ciao!
    curiosando per la rete ho trovato il tuo blog, e in particolare questo post, mentre sono alla ricerca di info sul lavoro in Norvegia e sul sistema tasse&contributi per gli immigrati.
    non riesco a trovare (causa anche poco tempo) info precise sulle tax codes, la 1 e la 2. Immagino di essere la duecentomillesima persona che te lo chiede ma ho davvero bisogno di una cortesia…mi potresti inidcare i valori delle aliquote, please?
    p.s. se due immigrati vivono insieme e hanno entrambi un reddito, ma non sono sposati, pagano entrambi le tasse come lavoratore single oppure hanno diritto a deduzioni? cioè esistono diritti per le coppie di fatto?
    T.I.A.

    Reply
  13. io ho 40 anni voglio emigrare in norvegia non ce la faccio più qui,so abbastanza l’inglese lavo anche i cessi tutta la vita x di fuggire da qui

    Reply
  14. Salve a tutti, dopo essere stato in olanda 10 anni sono tornato initalia ma riabituarsi è molto faticoso, quindi perchè non ripartire ( ho moglie e due bimbi 3 e 10 anni).
    Sono in contatto con un ristoratore italiano e volevo chiedere a Federico, o chi per lui se magari potesse darmi qualche dritta su chi fidarmi o meno, visto che di ristoranti italiani ad Oslo non dovrebbero essercene poi tantissimi.E se magari qualche altra informazione sarebbe ben gradita.Del tipo se quando ti offrono un salario quello è netto oppure no, insomma più si sa meglio è
    grazie comunque
    gaetanospera@libero.it

    Reply
  15. Salve a tutti,io ho 40 anni voglio emigrare in norvegia ho citadinanza italiana vivo in italia da 22 anni voglia di andare via di qua con tutta la familia Grazie a tu

    tti .

    Reply
  16. Gentile ho letto con interesse il vostro articolo, sulle opportunita’ di lavoro in Norvegia.Le volevo porre alcuni quesiti;1io ho un semplice diploma di regioniere e perito commerciale.Avendo iniziato a lavorare nel 1988,subito dopo il diploma dunque,e avendo operato ininterrotamente per quasi 25 anni,tutti i contributi mi sono stati versati anno per anno,ho fatto un controllo incrociato.Questi contributi vengono ricalcolati nelo stato straniero ospite,cioe’ fanno cumulo,o bisogna iniziare tutto da capo.Quesito 2;ho operato per la maggior parte nel settore tessile,come operaio,per quasi 14 anni,e nel settore mobili e complementi per la casa,arredatore dunque.Non avendo superlauree,master importanti,e grandi studi,questo puo’ essere una limitazione se si trova lavoro in Norvegia?Grazie se vorra’ darmi delucidazioni in merito.Cordialmente Cristiano.

    Reply
    • Ciao, non lavoro né vivo in norvegia ma bazzicando qua e là sul web mi pare che senza laurea trovare lavoro in Norvegia che sia stabile non è possibile. Pare che sia già difficile trovare come stagionale,

      Reply
    • Freddo :)

      Ci si copre parecchio, però l’inverno è lungo… molto lungo.
      Per questo si apprezza molto di più l’estate :-)

      Reply
    • Ciao, mio figlio ha appena cominciato la scuola (regolare) qui, prima elementare.
      Finora ho avuto un’ottima impressione.

      Non manderei mio figlio ad una scuola internazionale, comunque so che ce ne sono diverse (russa, inglese, …).
      Non conosco nessuna scuola italiana, solo un’organizzazione che fa corsi e campi estivi.

      Reply
      • Ciao cstrep,
        la scuola regolare utilizza la lingua norvegese in classe, giusto?
        Per chi pensa di spostarsi dall’Italia con i figli, l’insegnamento in inglese è certamente meno problematico. Per questo chiedevo informazioni sulle scuole internazionali.
        grazie e ciao

        Reply
  17. ciao a tutti,mi chiamo Fabiano sono un perito aeronautico,attualmente vivo a Treviso.Come la gran parte degli italiani subisco una rapina due tra volte alla settimana,a seconda di quanta BENZINA faccio alla mia macchina.La mia ragazza ha deciso di fare l’erasmus in Norvegia,io vorrei seguirla e magari trovare lavoro in aeroporto.Secondo voi è possibile?Qualcuno mi indicherebbe cortesemente i siti ufficiali dei principali aeroporti norvegesi?Il settore aeronautico civile è buono e stabile li?
    Grazie infinitamente,la mia mail è fabiano88ogun@gmail.com :)

    Reply
  18. MAAA…. CHE DIRE ..??VOGLIO SCAPPARE ANKE IO DALL’ITALIA QUESTO E OVVIO SENNO NN ERO SU QUESTO FORUM. SONO CALABRESE MA MI SONO TRASFERITA IN TOSCANA 10 ANNI FA , FACCIO UNA PROFESSIONE CHE ADORO LO AMATA DA QUANDO ANCORA NN SAPEVO FARE LA PIPI NEL VASO DOPO 25 ANNI DI LAVORO A NERO (XKE LA BUROCRAZIA ITALIANA FA VERGOGNA)RIESCO AD APRIRE UN SALONE DI PARRUCCHIERA TUTTO MIO NEL 2011. OGGI LAVORO COME UNA MATTA NN PRANZO NN SO COSA VUOL DIRE VIVERE I MIEI FIGLI NON SONO MAI A TAVOLA CON LORO E TANTOMENO GIOCHI INSIEME MA QUELLO CHE PIU MI SCANDALIZZA CHE NN POSSO COMPRARE UNA BICICLETTA A MIO FIGLIO PERCHE NN MI BASTANO NEANCHE X PAGARE LE TASSE DOPO QUINDI NEMMENO UN ANNO IL GRANDE GOVERNO ITALIANO MI HA LEVATO IL SOGNO DI UNA VITA. COME POSSO VIVERE IN ITALIA ? IO SONO STANCA DI SOPRAVVIVERE HO TRE FIGLI CHE DEVONO VIVERE E REALIZZARSI E CIO CHE STA SUCCEDENDO A ME NN DEVE IN ALCUN MODO SUCCEDERE A LORO. LE MIE 2 SCELTE X ORA SONO OSLO O NUOVA ZELANDA SE CE QUALCUNO CHE PUO DARMI INFORMAZIONI SPECIE SUL SETTORE DEL MIO LAVORO LO RINGRAZIO TANTISSIMO IO SONO UNA ATTENTA ALLE OPINIONI katyjo2008@libero.it

    Reply
  19. ciao sono simone vivo in norvegia da 1 anno .qualcuno sa dirmi come posso fare a continuare ad usare la mia auto italiana qui senza pagare la tassa per immatricolarla? sperando nel frattempo di trovare un compratore.

    Reply
    • ciao… dato che vivi lì potresti dare dei consigli su come si a trovare lavoro , e se non c’e nessuno che ti aspetta li come ti puoi muovere ?

      Reply
  20. in norvegia, la mozzarella, piace?
    sono un casaro ed avrei un idea, di produrre in loco la mozzarella di bufala.e formaggi vari semprecon latte di bufala.
    sec’e’ un caseiicio disposto, andrei via immmmmmmmediatamente dal’litalia-

    Reply
  21. salve ragazzi mi chiamo ali mi sn diplomato in metalmeccanico pero adesso mi vuole iscrvermi a luniversita in norvegia e non so come si fa e e perfavore voglio un aiuto da vuoi se qualcuno mi da una mano mi farebbe un gran favore grazie vi lascio pure il mio inderizzo facebook ali ullah

    Reply
  22. Ciao, io sono capitata sul tuo blog cercando con google “emigrare in norvegia” , e’ quello che vorremo fare io e il mio fidanzato!in cerca di un lavoro, e di un futuro insieme.. Ti sarei molto grata se ci potessimo sentire via mail, ho molte domande da farti e sono alla ricerca di contatti da mantenere anche una volta approdati in norvegia :) ecco la mia mail {…}. Spero di ricevere presto una tua mail, lara

    Reply
  23. Salve, mi chiamo salvatore ho 29 anni e vengo da Napoli, volevo sapere, se aprissi una rosticceria con pietanze napoletane ad oslo se potrà funzionare o in Norvegia non piace la cucina italiana? È cortesemente, mi spieghi a cosa vado in contro, ti ASL , licenza per ristorante etc etc ti ringrazio

    Reply
  24. ciao, sono bravo muratore e piasterlista vorrie andare norvegia a lavorare vglglio sapere si puo trovare lavoro,e si lo trovo quanto si guadagne un muratore grazie mille

    Reply
  25. Ciao, sono Andrea. Ho 32 anni e vorrei trasferirmi in Norvegia.
    Sono diplomato nautico “macchinista”
    Il mio inglese parlato non è ottimo ma riesco a farmi capire.
    Sono disposto a fare qualsiasi lavoro (lavapiatti, pulizie etc..)
    grazie mille
    Andrea

    Reply
  26. ciao a tutti sonno tony ,
    sonno un artigian idraulico e vivo a torino.
    volevo trovare qualce ditta di idraulica a OSLO parlo benisimo inglese
    c’e qualcuno che mi puo aiutare grazie , potete scrivermi in privato
    lelaimpianti@hotmail.com

    Reply
  27. ciao a tutti sono tony ,
    sono un artigiano idraulico e vivo a torino.
    volevo trovare qualche ditta di idraulica a OSLO parlo benisimo inglese
    c’e qualcuno che mi puo aiutare grazie , potete scrivermi in privato
    lelaimpianti@hotmail.com

    Reply
  28. Ciao sono un ragazzo tunisino laureato in lingua italiana e parlo anche arabo, francese ed inglese …sto lavorando in Italia da tre anni ma devo affermare che qua si fa davvero fatica a vivere oggì …l’Italia nn è più il paradiso di una volta ma rimane sempre un bellissimo paese con ottima gastronomia …fra due mesi scade il mio contratto di lavoro ( aiuto cuoco e lavapiatti ) e quindi ho deciso di andare ad Oslo per cercare direttamente lavoro lì …nn ho nessun conoscente o amico lì ….girerei tutta Oslo per un lavoro anche come un lavapiatti ad Oslo …spero di essere fortunato ….se qualcuno mi saprà aiutare in qualche modo gli sarò davvero grato ay.hamdi@yahoo.fr …sono pure di una bella presenza .pelle un pochino scura …spero che sia apprezzato lì così mi sposerei una norvegese e resterò sempre lì …buona fortuna a tutti quanti …aspetterò i vostri e-mail …ciao :)

    Reply
  29. ciao. sono nuovo di qua, pero volevo fare solo una domanda, visto che la norvegia no fa parte dell’unione europea ma dell’area di schengen, volevo sapere se superati i tre mesi dovessi trovare lavoro, devo fare il permesso di soggiorno ho ci posso restare con la carta d’identità grazie in anticipo

    Reply
  30. Ciao sono un ingeniere informatico, volevo semplicemente sapere fino a che eta’ e’ possibile trovare lavoro? Io ne ho 35. Saluti.

    Reply
  31. Ciao qualcuno mi da un coniglio come mi posso trasferire in Norvegia, se ci sono dei contatti di lavoro direttamente dall’Italia, grazia per la migliore risposta…

    Reply
  32. ciao
    sto trasferendo a norveggia .ce lo un bambina che da prossima settembre deve andare il primo elementare vovelo sapere se ce scoula elementare italiani in oslo grazie.

    Reply
  33. Ciao mi chiamo manolo 31 anni é faccio il cuoco da 16 anni ho moglie é un figlio negli ultimi 4 anni sono capo chef in un ristorante tavola calda stufo é impaurito del sistema italia volevo venire in Norvegia per dare qualche possibilità a mio figlio per un futuro non dico tipo un americano in vacanza ma rispettabile ed onesto ho un inglese potrei definirlo di base ma meglio dire pessimo volevo chiederti quante possibilità ho di trovare un lavoro nel mio ramo culinario ?ringrazio anticipatamente

    Reply

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>